Nuova modalità di richiesta dell’ANF

 

Dal 1° aprile 2019 è in vigore la nuova modalità di presentazione delle domande per la richiesta dell’assegno per il nucleo familiare, finora presentate dal lavoratore al proprio datore utilizzando il modello “ANF/DIP” (SR16): le domande dovranno essere inoltrate esclusivamente all’INPS in via telematica al fine di garantire all’utenza il corretto calcolo dell’importo spettante e assicurare una maggiore aderenza alla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.
Di seguito, le modalità di trasmissione:

  • WEB, tramite il servizio on-line dedicato, accessibile dal sito www.inps.it, se in possesso di PIN dispositivo, di un’identità SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di Livello 2 o CNS (Carta Nazionale dei Servizi);
  • Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.

Le domande già presentate al datore di lavoro fino alla data del 31 marzo 2019 con il modello “ANF/DIP”, per il periodo compreso tra il 1° luglio 2018 ed il 30 giugno 2019 o a valere sugli anni precedenti, non devono essere reiterate, ma saranno gestite dai datori di lavoro.

Assunzioni agevolate 2019

Si riporta uno schema riepilogativo di alcuni possibili incentivi all’assunzione in vigore nel 2019.

Agevolazione Misura
Bonus under 3050% dei contributi previdenziali dovuti dal datore di lavoro (importo max € 3.000,00 annui)
Bonus Giovani Eccellenze100% dei contributi previdenziali dovuti dal datore di lavoro (importo max € 8.000,00 annui)
Incentivo Neet – Garanzia Giovanicompensazione di contributi INPS dovuti dal datore di lavoro (limite max € 8.060,00 per giovane assunto)
Bonus Post-Alternanzaesonero totale dei contributi INPS dovuti dal datore di lavoro
Incentivo RdcAssunzione di lavoratori percettori di reddito di cittadinanza: le residue mensilità all’atto dell’assunzione vengono acquisite sotto forma di agevolazione dal datore di lavoro