Articoli

Saldo e stralcio delle cartelle

Introdotta una particolare forma di definizione agevolata della cartelle che permetterà ai contribuenti che si trovano in difficoltà economica di poter chiudere le proprie pendenze con il fisco fruendo di notevoli sconti.

La situazione di difficoltà economica deve essere comprovata attraverso l’ISEE o comunque dall’apertura di una procedura di liquidazione per sovraindebitamento. Rientrano in tale stralcio tutti i carichi affidati all’agente della riscossione dal 2000 al 2017 (esclusi quelli di importo fino a 1.000 euro, annullati automaticamente). Non si dovranno versare le sanzioni nè gli interessi e il debito tributario sarà stralciato fino al 84% del suo ammontare.

Stralcio delle cartelle fino a 1.000 euro

Il D.L. n. 119/2018 ha disposto lo stralcio dei debiti nei confronti dell’Agente della Riscossione per singoli carichi dell’importo fino a mille euro, affidati nel periodo dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Tale cancellazione avviene automaticamente alla data del 31/12/2018, senza la necessità di presentare alcuna istanza. La verifica dello stralcio può essere fatta dal sito web dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione.

Le detrazioni per il Leasing immobiliare

Le istruzioni allegate ai Redditi Persone fisiche 2017 evidenziano la detrazione relativa ai canoni e ai relativi oneri accessori derivanti da contratti di locazione finanziaria su unità immobiliari da adibire ad abitazione principale. Si ricorda che l’agevolazione, introdotta dalla legge di Stabilità 2016, è valida per i contratti di locazione finanziaria (forma di finanziamento alternativa al mutuo) stipulati nel periodo 01/01/2016 – 31/12/2020 e consiste in una detrazione del 19% sull’importo massimo di canone annuale di euro 8.000,00 o euro 4.000,00 a seconda dell’età del soggetto stipulante (minore o maggiore di 35 anni) e di un ulteriore 19% sull’importo di riscatto (massimo euro 20.000,00 o 10.000,00 a seconda dell’età del soggetto). Agevolazioni fiscali anche per quanto riguarda l’imposizione indiretta (imposta di registro 1,5% ).